Oggi dopo circa 2 mesi di caldo asfissiante a 40° C ed oltre, la prima pioggia pre monsonica e’ finalmente arrivata a Delhi: il bel tempo e’ arrivato (“Accha Mausam ata hai”).

Da Google Image SearchQuando sono arrivato a Delhi (3 anni fa circa), ho avuto la fortuna dopo poche settimane di incontrare Mohit (Mo), un appassionato come me di sport outdoor e menate varie. Un bravissimo ragazzo (di 40 anni!) con tante buone idee per l’India e gli Indiani! Dopo la prima pioggia monsonica, Mo puntualmente mi chiamava in ufficio ed esclamava: “ahh finalmente il bel tempo e’ arrivato!”. Ma come il bel tempo, ma piove, mi sono fatto una zuppa da casa in ufficio con la moto, e mi dici che il bel tempo e’ arrivato?! Non ci capivamo proprio. Lui faceva si, e’ fantastico. Piove, l’aria e’ fresca e pulita, la polvere e sabbia nell’aria non si sentono piu’. Io facevo, ma tu si pazz’, sto tutto infuso dopo 20 km di moto infernali; ho i calzini inzuppati di acqua lercia di Delhi; i miei pantavento e giacchetta sono neri dagli schizzi di acqua mista a olii vari (di macchina!) che ho raccolto dagli spruzzi dei vari bus sulla ring road; ogni incrocio era una lotta per la vita con autisti che guidano con ancora meno controllo del solito. E tu mi dici che il bel tempo e’ arrivato?!?!?

Ora dopo 3 anni gli do ragione. Il bel tempo arriva quando i monsoni arrivano. Stamane, io sono arrivato abbastanza zuppo in ufficio, ma la mia collega Bhavya mi ha accolto dicendo: “ che bella giornata oggi, avrebbero dovuto dichiarare festa a Delhi, e’ cosi piacevole stare fuori”!

Si, la pioggia qui a Delhi e’ attesa come manna dal cielo. Milioni di persone patiscono il caldo di Aprile e Maggio. I 40/45° di temperatura sono asfissianti, non danno tregua. La notte e’ altrettanto calda del giorno, non si dorme bene. Tutto e’ coperto di sabbia e polvere. Non si puo’ stare fuori di casa, se non alle 6 di mattina. In moto ti bruciano le mani dal caldo quando vai a piu’ di 30 km/ora. La gente soffre per mancanza d’acqua. L’elettricita’ continua a saltare quindi i fortunati, come noi, con a/c a casa non possono usarla (o almeno solo finche le batterie di riserva durano). I mal di panza aumentano a causa di disidratazione e cibi conservati in luoghi con cattiva refrigerazione. L’aria diventa pesante ed inquinata (ma non come Novembre a Delhi!). Insomma il caldo in una citta’ di 17 milioni di persone non e’ il periodo piu’ bello dell’anno! Poi pero’ arrivano le pioggie. E badate che a Delhi il monsone e’ una bazzecola paragonato alle zone costiere. Qui piove un pochino. Si l’aria diventa umida, pero’ la temperatura, immediatamente, scende sui 30° C e rimane costante giorno e notte. L’aria si pulisce dall’inquinamento e si respira meglio. La sabbia ed i pollini nell’aria diminuiscono. Si possono lasciare cose fuori di casa (o in casa) senza che si ricoprano di sabbia in 2 secondi.

Quando piove il bel tempo arriva……ora lo capisco.

PS e per evitare cazino inzuppato sulla moto, ora mi risvolto i pantaloni, mi metto le crocs di plastica, ed ho un asciugamanino in ufficio per lavarmi i piedi dal lerciume che raccolgo!!!

Annunci