Preambolo per mia mamma che mi legge (!) : tranquilla che mi hai inguaiato ma anche salvato!

Una decina di giorni fa abbiamo perso la signora filippina che faceva (tra le altre cose) le pulizie a casa nostra. L’abbiamo persa nel senso che ha scelto di andarsene in pensione, dopo 30 di servizio per l’ufficio di mia moglie, e tornare dalla sua famiglia nelle Filippine.
Casa nostra, non per scelta, e’ grande, molto grande, troppo grande! Ma ci viene data per il lavoro della mugliera, ed a caval donato non si guarda in bocca 😉 Ovviamente finche’ insieme alla casa grande ti viene dato anche chi la pulisca e gestisca, poco male. Quando pero’ la casa resta grande e l’aiuto pagato da altri viene meno sono uccelli amari.

Vi chiederete, giustamente, perché non cerchiamo un sostituto/a per la buona Arsenia, che viveva con noi fino a poco fa. La stiamo cercando, ma con qualche difficoltà. Vi chiederete nuovamente come sia possibile aver difficoltà a trovare un aiuto per le pulizie, lavoro che non richiede alcuna specializzazione o gran educazione, in un paese che ha il 8.3% di disoccupazione! Beh per ora la mia ricerca mi ha portato a persone che chiedono 25 $/hr per pulire la casa (!) o si accontentano di 15/18 $/hr ma non hanno visto di lavoro!! Dato che 25 $/hr mi sembra esagerato, a meno che non mi garantiscano di poter risparmiare in tavoli e sedie permettendomi di mangiare a terra (!), e che non possiamo prendere persone che non abbiamo carte in regola, quindi la ricerca si complica.

Ora in tutto ciò, cosa c’entra mia madre? C’entra e come, dato che le pulizie di casa ce le stiamo dividendo mia moglie ed io compatibilmente con impegni di lavoro ed altro…..ed io al momento ho più tempo disponibile 😦

Mia madre, bravissima persona, insegnante di inglese al liceo, ha una certa attenzione maniacale per l’ordine e la pulizia della casa. Mia madre, e’ anche una che da piccoli ci faceva aiutare in casa, e che i miei cugini chiamavano “la comandessa” per la sua autorità in materia domestica! Come si dice chi va con lo zoppo impara a zoppicare, ed e’ così che anche io ammetto di aver sviluppato una poco sana attenzione maniacale alla pulizia della casa…..beh forse maniacale e’ eccessivo, ma senza dubbio non mi accontento di una pulizia solo superficiale.
L’altro giorno mi sono così armato di pezze pezzette, secchio e ramazza ed ho pulito la casa. La casa come ho detto e’ grande, e quando cerchi di pulirla con occhio attento al dettaglio, allora incominci a rimpiangere il fatto di non essere più approssimativo!
Fortunatamente, oltre alla ricerca spasmodica del pulito mia madre ci ha insegnato anche a come pulire con logica e criterio. Quindi dopo un primo giro della casa, pulendo, ti rendi conto di dove bisogna fare più attenzione, di quali siano gli “strumenti” più utili, di dove chi puliva prima non ha mai messo mano!!! Mi sono rimesso a stirare un paio di cose, ed ho scoperto di non aver perso completamente la mano, anche se sono 10 anni che per un motivo od un altro non lo facevo! Ho provato a me stesso che la scopa sul pavimento e’ molto meglio che l’aspirapolvere……ma qui in America c’e’ il culto di tutto ciò che e’ elettrico. Per i pavimenti si usa aspirapolvere ovunque, per il bucato solo lavatrice, per asciugare solo asciugatore, per spostare le foglie nel giardino solo pistola ad aria (boh non so come si chiami esattamente, ma e’ un aggeggio che spara aria e ha un piccolo motore a miscela, presumo)…… La scopa fatta di saggina dura qui non si e’ mai vista……..aargh il povero don peppe che faceva il giardiniere nel parco dove sono cresciuto inorridirebbe!

Insomma, l’aiuto in casa per le pulizie ci serve, speriamo di trovare qualcuno che abbia un approccio al pulito simile al mio ( anche se dubito), speriamo di cavarcela con un po’ meno di 200$ a settimana altrimenti tocca fare un mutuo……..e se tutto va male ( o bene) preparatevi ad una serie di post dalla nuova ditta pulizie “San Francisco Spic’ e Span’ “