In 22 anni di patente di guida ho preso 1 multa in macchina (per fare 34 mph in  una zona a 30 mph a Southampton) ed oggi 1 sulla bici! Ebbene si, ho avuto la sfortuna di acchiappare il poliziotto pseudo nazista, frustrato e senza niente di meglio da fare, che dare multe ai ciclisti!

Decido di approfittare delle giornate lunghe e stupende che il tempo ci sta offrendo a SF, per andare a farmi una sgambatina con la bici. Non avevo fretta, non era un’uscita di allenamento, ero fuori per prendermi un po d’aria e sgombrare la mente.

L’approccio al Golden Gate Bridge, e’ quello che ho fatto centinaia di volte da quando ci siamo spostati qui a SF, attraversando il parco del Presidio.  La zona non e’ residenziale, soprattutto quella che attraverso io, c’e’ poco traffico veicolare, e ci sono esattamente 3 incroci con il segnale di stop. Passo il primo, passo il secondo, al terzo vedo una macchina della polizia che passa, perpendicolare al mio senso di marcia, rallento molto (ma non mi fermo completamente), passo e noto con la coda dell’occhio che il poliziotto infame aveva rallentato…..vuoi che ti vuoi che sto scornacchiato mi viene a rompere i maroni?

Certo che si! Deve aver fatto inversione ad U, mi ha seguito, si e’ accostato e mi ha fatto fermare in uno spiazzo di servizio li vicino.

il mio incrocio piu’ amato

Non era ovviamente  in vena di discutere, e sicuramente aveva le idee ben chiare sul da fare…..MULTA e basta per aver saltato lo stop. Era scontroso, cercava di asserire la sua autorita’. Gli do la patente, lui parla nella radio chiamando rinforzi! Eh si sai sarei potuto scappare dalle tenaglie della legge con la potenza delle mie gambe e l’aereodinamicita’ del mio kit in lycra 😉 . Gli cerco cortesemente di spiegare che avevo rallentato e che lui, essendo a 50 metri dall’incrocio, guardando nello specchietto retrovisore forse non poteva giudicare bene la dinamica. NIENTE. “Ora arriva il mio supervisor e discuti con lui”, mi fa. Certo deve essere avvilente il lavoro del poliziotto di strada, che deve deferire al superiore per discutere su una potenziale infrazione stradale di nessunissima conseguenza e che non aveva messo nessuno in pericolo o repentaglio. Bah, avevo capito che qui l’andazzo era ben segnato….. mannaggia a culonn’, e che piacevole pomeriggio!

Mentre scrive, arriva il supervisor su una moto, altre 2 pattuglie (dico 2 pattuglie) ed un veicolo in borghese!!!! Uanema ma chi so’ Public Enemy Number 1!!!! Mai ricevuta tanta attenzione da parte delle forze dell’ordine. Badate bene, non stavo protestando, minacciando, urlando, implorando…..ero li zitto che aspettavo che finisse di scrivere. Avevo capito che il caro poliziotto davanti a me, non aveva nessuna intenzione di farmi una ramanzina. Lui mi doveva fare la MULTA (150$ per la precisione).

Il teatrino finisce, mi danno il verbale, mi salutano ricordandomi di guidare “safe”, io li saluto con un salutare e cordiale “vaffanculo”, e con i maroni rivolti come una barca a remi in un mare a forza 9, riparto per la sgambatina. Certo la voglia devo dire mi era passata, ma ormai ero fuori, il tempo era ancora bello, per cui ce lo messa tutta per far girare le gambe e pensare a qualcosa altro. Ma ovviamente non ci sono riuscito al 100%.

Ok, la legge e’ uguale per tutti; un’infrazione e’ un’infrazione; le regole sono regole. Ok. Pero’ e’ possibile che a SF, io che non mi sono completamente fermato ad uno stop (ripeto avevo abbondantemente rallentato), prendo tempo di 4 poliziotti? Cazzo, ora devo controllare qual’e’ il “crime rate” qui, perche’ il dubbio sorge spontaneo che stiamo vivendo in una sorta di paradiso in terra!

Oh forse e’ il caso, che crimini ed infrazioni ben piu’ seri del mio avvengono ogni minuto, ma il poliziotto che da 10 anni fa lo stesso mestiere (come mi ha detto per stroncare a priori qualsiasi tentativo di mediazione), forse ha raggiunto un livello di cazzimma e frustrazione tale, che una multa da 150$ e’ molto piu’ gratificante chesso’ di acchiappare un ladro di biciclette, od un molestatore di bambini, od una gang di violentatori.

A volte mi chiedo se questo comportamento da parte della polizia (che e’ un po diffuso nel mondo) sia dovuto ad una minuziosa interpretazione della legge, ad un professionalismo esemplare e lodevole, o invece ad una innata INcapacita’ di riconoscere la gravita’ delle infrazioni, e di allocare risorse umane e finanziare in maniera inappropriata. Certo le multe portano cash, che va a pagare i poliziotti stessi, e come un altro ciclista mi ha detto, per incoraggiarmi, “they’re working for their pension fund”!!! Pero’ caspiterina, 150 piotte per non essermi completamente fermato ad uno stop, in bici!!!!!!

Vabbuo’ materiale buono per il blog, anche se un tantino costoso! Vacca boia.

Annunci