Delhi, 27 Maggio 2010

Eccomi qui con il mio primo tentativo di bloggare per la curiosita’ e/o interesse dei miei amici, e di chi li in giro cerchi opinoni, esperienze o storie diverse da leggere.

Sapevo che prima o poi avrei incominciato un blog. Non mi e’ mai mancata la loquacita’, che alcuni amici e familiari hanno dovuto sorbire per anni, ne il bagaglio di esperienze ed opinioni che presumo siano alla base di un blog. Avendo contribuito ad un altro blog recentemente, e scritto negli ultimi mesi qualche articolo per le riviste della societa’ per la quale lavoro, ho pensato che fosse il momento di incominciare la mia attivita’ di blogger!

Il primo dilemma si e’ presentato subito pero’: in Italiano (lingua madre) o in Inglese (lingua che uso correntemente da 15 anni)? Beh la risposta al dilemma la state leggendo. L’italiano, perche’ e’ una specie di rivalsa contro (o forse plauso a) le mie professoresse di medie e liceo, Prof Giampaglia e Prof. Ascione rispettivamente, che mi hanno martoriato di 5.5 e 6- ai compiti in classe! Forse dopo dieci anni a scrivere report, tra le altre cose, per le societa’ per le quali ho lavorato, magari sono migliorato….sarete voi giudici, io posso solo cercare di fare del mio meglio e controllare le statistiche del blog. L’italiano tra l’altro presenta una sfida maggiore per me, dato che non lo uso correntemente, e quindi lo scrivere in italiano mi da la possibilita’ di mantenerlo vivo nel mio cervelletto. Mi concedero’ pero’ qualche post interamente in inglese, e l’uso di parole inglesi, per praticita’ e par condicio!!! Se gli accenti a volte mancano (e spero mai nei verbi!) sono da attribuire alla tastiera del mio laptop che ha caratteri English solo!

Il secondo quesito che mi sono posto e’ di cosa parlero’ nel mio blog. Beh, e’ un blog no, quindi di tutto cio che mi viene in mente di esternare, di esperienze che ho fatto e che ho voglia di condividere, di interessi che coltivo e che mi appassionano. Della mia vita di Italiano, sposato ad una ragazza Inglese (ma di padre Indiano), con due bambini sotto i 4 anni, tutti felicemente residenti a Delhi per il momento, e con amici sparpagliati per il mondo.

Spero nel far cio’ di non offendere o mancare di rispetto a nessuno. E se cio’ dovesse succedere sarebbe da considerarsi totalmente involuto. Voi che mi leggerete (se qualcuno avra’ voglia), potete commentare a vostro piacimento i miei blog, pero’ vi prego di evitare scurrilita’ palesi o commenti discriminatori e razzisti. Non mi piace la censura, e non voglio fare il censore, pero’ mi riservo il diritto di intervenire se e quando necessario.

Here we go……

Annunci

12 Risposte to “About”

  1. Marianna Says:

    bravo, ti seguiremo…baci alla tua splendida famiglia


    1. grazie Marianna…..un abbraccio

  2. Gino Says:

    ottimo Luchelino, mi raccomando la parte 3 del triathlon falla sempre in acque bandiera azzurra…

    gli accenti sui verbi sono un optional ma va bene cosi`

    abbracci e baci dalla California

    gino

    1. luca.benedini@googlemail.com Says:

      Ha ha ginelli…avevo avvertito circa gli accenti, colpa della tastiera inglese!! Poi ancora non ho trovato modo piu’ facile per fare spell check in italiano…I miei pc parlano solo inglese….ignoranti! Un abbraccio. Ciao

  3. ettore Says:

    Ottimo, finalmente un bel modo per frequentare un amico 😉
    Ma prya non ha un blog?


    1. grazie Masse’ – metto il tuo blog su napoli nel mio blog roll, chissamai qualcuno veda la terronia in maniera diversa finalmente!!! ciao
      Non vedo Priya molto “keen” sui blog….non so….

  4. Michele Pagano Says:

    Vai luca ! X me la prof Ascione era un incubo !


    1. ha ha – per me non un incubo ma un po frustrante con quei 6- ogni volta!!! Ma il blog lo scrivo per condividere le mie esperienze e punti di vista……la prof c’entra solo per la lingua in cui lo scrivo…..sono ancora molto tentato a volte da scriverlo in Inglese per ampliare i potenziali lettori!!!…..ma poi non dico mica cose cosi interessanti, mi dico……quindi lascio stare 😉

  5. Ilaria Says:

    ciao carissimo, sono tornata da una settimana da una breve vacanza in India (solo tre settimane) e soggiorno di 6 giorni a Delhi, Gulmohar Park…..mi fa piacere leggere il tuo blog che ho scoperto solo oggi e per caso…grazie mille e sempre incredible india!


    1. Piacere mio. Mi aiuti a ricordare come ci conosciamo 😉 la mia memoria perde colpi con l’eta’!!! Ti sei presa un bel po d’acqua a Delhi….monsone molto forte questo anno. Ciao

      1. Ilaria Says:

        In realtà non ci conosciamo! ho trovato il link al tuo blog su Indika (blog d’informazione sull’India) che ho consultato prima di partire…ho letto i tuoi interventi e adesso, al ritorno dal mio I viaggio in India, riesco a capirli meglio.
        L’India è un’idea, un sogno e forse un’illusione, in fondo.
        Camminarci e respirarla possono essere esperienze molto difficili…ciò che di sicuro si può dire è che davvero è un’Incredible India…..nel bene e nel male…..ciao, a presto quassù e un saluto a Delhi!!! 🙂 Ilaria


      2. ah ok…allora non sono proprio rinco!! beh sono contento che il mio blog possa essere d’aiuto, e che tu abbia fatto una bella esperienza qui in India. Indika e’ interessante, e lo leggo con piacere. A presto….ciao.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...